Ultime Notizie

ordinamento decrescente
07/12/2011 - 22:46 Terza pizzata Fol: 7000 utenti

Il sondaggio ha praticamente decretato il luogo dove tenere la terza pizzata di Fedora Online.

Non ci sbilanciamo ancora sul luogo, ma sembra evidente che il ballottaggio sia tra Roma e Napoli, anche se su una delle due pesano molti doppi voti.

Visto che siamo sotto Natale e sarebbe difficile organizzare una serata in così poco tempo, è certo che ci incontreremo in gennaio, anche se nel frattempo avremo superato i 7000 utenti. L'evento coinciderà con il 7° compleanno di Fol e la presentazione di un'altra novità molto interessante...

Continuate a seguirci per i prossimi aggiornamenti.

Lo staff di Fedora Online

 

Staff news
15/12/2011 - 22:41 Gnome Extensions

Gnome-Shell può essere personalizzata mediante le estensioni.
Gnome Extensions è il sito ufficiale di GNOME per installare estensioni in Gnome-Shell.


Gnome Extensions permette di scegliere tra alcune estensioni disponibili ed installarle facilmente in Gnome-Shell,inoltre le estensioni installate sono sicure perchè ogni estensione caricata viene sottoposta ad un controllo.

Gnome Extensions supporta la versione Gnome 3.2, motivo per cui è necessario avere almeno Fedora 16. La filosofia è quella delle estensioni di Mozilla, leggero, funzionale e facile da usare.

Staff news
18/12/2011 - 14:40 Fol 2.0: motivazioni e novità

Per spiegare tutte le novità della versione 2.0 di Fedora Online ci vorrebbero svariate pagine. Cercherò di spiegare le motivazioni delle scelte e le novità, in modo da dare un piccolo aiuto a chi si trova spaesato sulla nuova piattaforma. La storia di Fol e le sue versioni sono state inserite nelle pagine apposite nel footer, per chi non le avesse ancora viste.

Premessa

L'esigenza di abbandonare la vecchia versione è nata dopo alcune valutazioni fatte insieme allo staff e dalla richiesta di alcuni utenti. In sintesi le problematiche erano:

  • Xoops non era più in grado di supportare il forum, inoltre non erano previsti rilasci core in xhtml strict;
  • Il database sul server era ormai tenuto su con le toppe, era diventato troppo grande e ci creava problemi con il server stesso;
  • le guide di Fol erano diventate inconsultabili perchè introvabili;
  • Volevamo abbandonare il transitional e andare su xhtml strict.

Inoltre, essendo anche il destinatario dell'indirizzo della comunità di Fedora in Italia http://it.fedoracommunity.org volevamo adeguarci allo stile di Fedora, abbandonando il colore arancione che ci aveva contraddistinto in tutti questi anni.

Dopo alcune considerazioni la scelta degli applicativi da usare era abbastanza chiara, la scelta è caduta su:

  • Fluxbb perchè riesce a gestire forum molto grandi con velocità di risposta discrete; inoltre esistono svariati modi di personalizzazione e la struttura è facilmente da modificare;
  • Mediawiki per la gestione della documentazione, permette molte personalizzazioni ed è forse il miglior software per un wiki;
  • Drupal perchè permette fin da subito un codice xhtml strict, e sebbene non sia facile da capire all'inizio ha un'ottima documentazione di sviluppo, in poco tempo si possono sviluppare dei moduli aggiuntivi, è facilmente estendibile/configurabile con i moduli e ha una buona stabilità.

Ultimo ma non ultimo era necessario riuscire a sviluppare dei plugin ad hoc per far sì che le sezioni si "parlassero" tra di loro.

Mi sembra doveroso ringraziare l'amico llaumgui, webmaster della comunità francese http://fedora-fr.org, per qualche dritta iniziale, tanto che non avremmo nulla contro un possibile gemellaggio. Anche se non utilizzano gli stessi software e hanno sviluppato plugin diversi, al momento dello sviluppo della struttura di Fol 2.0 (ricordo ancora i messaggi in piena estate) ci ha aiutato. Fedora vuol dire anche questo!

Ma veniamo a noi e alle novità pratiche:

  • Inanzitutto è importante dirvi che abbiamo abolito tutte le cose che non aiutavano alla crescita di una comunità come la nostra. Non è importante se uno ha più o meno post, non importano livelli e stelline, contano invece i contributi che si danno;
  • Il wiki è la prima dimostrazione di questo primo aspetto: i "redattori", che potranno diventarlo come scritto qui, scriveranno le guide in collaborazione con lo staff e avranno la paternità come autori. Il wiki in questo modo non solo avrà articoli qualitativamente migliori, ma in questo modo le guide saranno sempre aggiornate (perchè mantenute costantemente);
  • Ogni utente potrà caricare fin da subito il proprio avatar in formato 80x80, senza dover aspettare un numero minimo di post;
  • Abbiamo migliorato il processo di registrazione per evitare account creati da macchine o a fini spam;
  • Abbiamo migliorato il contrasto, spesso contestato su Fol 1.0, e distinto maggiormente il codice dalle citazioni;
  • Esistono dei link nel forum personalizzati per l'utente, nel senso che si possono vedere le discussioni proprie oppure quelle che ci sono state dall'ultima visita del singolo utente; inoltre nelle opzioni il forum è ulteriormente personalizzabile come impostazioni di visualizzazione;
  • La homepage ha volutamente dei link specifici al fedoraproject, come il download o il progetto Fedora; inoltre abbiamo mantenuto le descrizioni di alcuni aspetti fondamentali del fedoraproject in un menu dedicato;
  • Sono stati reintrodotti gli ultimi aggiornamenti stabili delle release attuali, in questo momento si potranno consultare quelli per Fedora 15 e Fedora 16;
  • Folio, il magazine di Fedora Online, uscirà a breve e vogliamo anche qui instaurare un meccanismo di collaborazione tra utenti e redazione per la sua realizzazione;
  • Tutti i link delle discussioni vecchie di Fol 1 rimandano alle discussioni nel forum nuovo, idem per le guide (per le quali però si finisce nella pagina principale del wiki);
  • Tutto il lavoro che trovate sul sito è rilasciato con licenza Creative Commons;
  • E' possibile inviare, se registrati, i propri desktop per far vedere a tutti le personalizzazioni fatte, le immagini sono gestite in overlay;
  • Il wiki è, ad eccezione dei redattori, di sola consultazione;

Non ricordo nemmeno tutto, ma siccome piano piano miglioreremo ancora alcuni aspetti, non li potrei elencare comunque tutti.

Una cosa è però fondamentale: La nuova versione di Fedora Online è pensata per una risoluzione minima di 1024px di larghezza e abbiamo escluso da una visualizzazione corretta Internet Explorer 6 e inferiori. Invece pensiamo di rilasciare in futuro un layout ottimizzato per gli smartphone.

Vi ringrazio per i tanti commenti positivi e vi auguro una buona permanenza.

Staff news
20/01/2012 - 12:29 MarioS diventa Fedora Ambassador

Dopo l'investitura di mailga come Fedora Ambassador ora anche MarioS è entrato nel gruppo degli ambasciatori della nostra amata distro.

MarioS prima di diventare Ambassador aveva già contributo da molto tempo al Progetto Fedora come traduttore e ultimamente aveva ampliato la sfera di azione, iscrivendosi anche al gruppo dei packager e dei bugzapper. Oltre ai suoi preziosi contributi al fedoraproject e a Fol ovviamente, è presente a periodi alterni nel LUG di Trieste.

Auguriamo a Mario (e lo rinnoviamo anche a mailga) buon lavoro sperando che le sue (loro) idee possano aiutare Fedora per quanto riguarda la diffusione in Italia.

Staff news
07/02/2012 - 16:14 Robyn Bergeron nuova Project Leader

E' appena stato reso noto che Robyn Bergeron sarà la nuova Project Leader del fedoraproject. Ha contribuito attivamente negli ultimi anni al progetto e si è conquistata la massima stima da parte di molti componenti all'interno del progetto. Lo annuncia l'attuale Project Leader Jared Smith, che collaborerà nei prossimi mesi con la nuova "capa" per introdurla al meglio.
Di seguito riportiamo l'annuncio originale di Jared:

One of the things I like most about the Fedora Project is the
opportunity for people to move and grow in (and out) of different
roles and responsibilities.   The position of Fedora Project Leader,
in particular, has never been a long-term leadership position, but one
that regularly invites new people to assume the role and bring new
ideas and new energy to the project.  I would like to take this
opportunity to share some of my thoughts about being the Fedora
Project Leader, and inform you of upcoming changes in Fedora
leadership.  Any time we make leadership changes in Fedora, we that
that challenge seriously, and do everything we can to make the
leadership transition as smooth as possible.

Although I've been using Fedora since the split from Red Hat Linux,
it's only been the past five of six years that I've really been an
active contributor.  Sure, I was hanging out on the mailing lists,
trying out the pre-releases and reporting bugs, but I didn't really
consider myself a part of Fedora.  It wasn't until I got started with
the Docs team and attended my first FUDCon that I truly caught the
spirit of the Fedora community.  Since then, I've thoroughly enjoyed
rubbing shoulders with people who are infinitely smarter than me, and
I've learned a tremendous amount -- both about the technical bits and
bytes, and also about free software communities.  And for the last
little while, it's been my honor and privilege to serve the community
as the Fedora Project Leader.  The role of Fedora Project Leader isn't
an easy role, but I am proud of the things we've been able to
accomplish both within the distribution and within the community
during my tenure.  We've had three solid Fedora releases during my
time as FPL, each one with a myriad of new features.  I've worked hard
to expand our international outreach, and to get more international
representation on the Fedora Board.  We've updated the Fedora website.
We've improved our quality assurance processes.  We've been able to
deliver Fedora images for the Amazon EC2 cloud on release day.  We've
improved our translation system.  I'm thankful for all those who have
worked hard to help drive Fedora forward.  Now is the time for me to
pass the torch to the next Fedora Project Leader.

As you probably already know, Red Hat employs the FPL to ensure
someone is accountable to Red Hat and the rest of the community for
the Fedora Project as a whole.  After all, many Fedora leaders have
referred to the FPL as "the one throat to choke" when it comes to
Fedora.  The FPL is still subject to the same process as any other Red
Hat hire, though, and ultimately Red Hat is responsible for that
decision.  It is imperative that the decision be a good one for the
entire Fedora community, so the Fedora Board is consulted about the
selection.  This process has continued to work well for several
previous FPLs, and the Board provided positive feedback about our
selection this time around, too.

I'm happy to announce that Red Hat has selected Robyn Bergeron to be
the next Fedora Project Leader.  Robyn has proven herself in the
Fedora community over the last several years, and I have complete
confidence in her abilities to lead the Fedora Project.  In addition
to planning FUDCon Tempe in 2011 and helping to lead the Marketing and
Cloud SIGs within Fedora, Robyn has been an integral part of many
other Fedora events and endeavors.  Most recently, she has held the
role of Fedora Program Manager, helping to ensure that we all stay on
schedule and helping the Fedora feature process stay on track.  Please
join with me in welcoming Robyn into her new role, and in giving her
your help and support in her new role.  I'll be working with Robyn
over the next weeks and months to help her in the new role.

--
Jared Smith
Former Fedora Project Leader

Staff news
21/02/2012 - 10:20 Aggiornamento download link fedoraproject

Per gli ultimi due anni e mezzo il link http://download.fedora.redhat.com è stato un DNS alias per http://dl.fedoraproject.org.

Oltre alle difficoltà del protocollo https nella gestione dell'alias, questo spesso ha portato gli utenti a contattare direttamente RedHat per richieste di aiuto. Per questi motivi il fedoraproject ha annunciato che l'alias è stato rimosso dai DNS.

Si prega quindi di aggiornare tutti i link negli script, nelle documentazioni, nei link o in altre risorse, con il nuovo indirizzo e fare così riferimento al mirror principale, gestito dall'infrastruttura del Progetto Fedora.
Inoltre, si potrà usare http://download.fedoraproject.org per utilizzare il gestore dei mirror che fornisce il mirror più vicino utilizzando GeoIP, netblock o ASN.

Fonte ML: announce@lists.fedoraproject.org

Staff news
21/02/2012 - 10:37 "Open House" IRC Meeting - Giovedì 23/02 ore 19

Tom Callaway, Fedora Engineering Manager, annuncia che per giovedì 23 febbraio 2012 alle ore 19:00 è previsto un meeting IRC "Open House". Sarà un meeting moderato, in cui verranno presentati i progetti in fase di sviluppo del Fedora Engineering team e in cui si raccoglieranno le domande, i suggerimenti e i feedback da parte della comunità Fedora.

Il meeting avrà luogo nel solito canale IRC: #fedora-meeting su irc.freenode.net e sarà logged.

Il protocollo del meeting è disponibile qui: https://fedoraproject.org/wiki/How_to_use_IRC#Meeting_Protocol

Per chi non sapesse chi o cos'è il Fedora Engineering, in sintesi si può descrivere come una squadra creata da Redhat, che lavora a tempo pieno cercando di migliorare Fedora e assicurando così la robustezza e l'infrastruttura della distribuzione.

Una risposta più dettagliata si trova qui: https://fedoraproject.org/wiki/Fedora_Engineering

I progetti proposti e gli obiettivi per il prossimo anno sono documentati qui: https://fedoraproject.org/wiki/Fedora_Engineering/FY13_Plan

Nel pieno spirito della trasparenza e della comunità, il team incoraggia tutti i membri delle comunità Fedora (che siano essi utenti, tester, redattori, grafici, traduttori, ambassador, packager o qualsiasi altro tipo di contributor) di partecipare e di incontrare il componenti del team per conoscere i piani per l'anno prossimo.

Fonte ML: announce@lists.fedoraproject.org

Staff news
24/02/2012 - 09:55 Sintesi Fedora Engineering "Open House" Meeting

Ieri sera, 23 febbraio, si è tenuto il meeting "Open House" della squadra di Fedora Engineering, al quale era stata invitata tutta la comunità, per presentare e parlare delle novità previste nei prossimi 12 mesi.
Vi vogliamo riassumere quanto è stato discusso, proprio per condividere l'esperienza di ieri sera, alla quale erano presenti, oltre al sottoscritto, antowen, wardialer e verso la fine del meeting virus. Inoltre non poteva mancare l'amico Andrea Veri per quanto riguarda la presenza italiana, oltre a Màirìn Duffy, Robyn Bergeron, i "colleghi" francesi llaumgui e pingou. Nel corso della durata del meeting, durato circa un'ora e mezza, gli utenti erano tra i 160 e 170.

Veniamo al sodo: dopo l'apertura dell'incontro alle 19:07 e la presentazione del Fedora Engineering Team si è subito partiti con i primi temi, andando in ordine:

* Abilitazione AMQP: Leader Ralph Bean
AMQP è un layer aperto per la gestione dei flussi di messaggi in un sistema enterprise. Esso mira all'ottimizzazione di una serie di processi ed è molto interessante sapere che il team attualmente si sta indirizzando verso 0MQ (zeromq), forse il più snello e veloce. Alla domanda specifica di Robyn il team risponde che è previsto di modificare l'intero processo di bugzilla proprio utilizzando 0MQ. Vedremo come la cosa si evolve, di sicuro bugzilla necessità di una gestione più interattiva e veloce.

* Bodhi 2.0: Leader Luke Macken
Bodhi è molto importante, in quanto è l'applicativo web utilizzato per aggiornare le release di Fedora. La riscrittura di Bodhi (attualmente alla versione 1.0) mira a facilitare il processo e l'utilizzo.

* Eucalyptus Sandbox: Leader Seth Vidal

* Miglioramento applicativo Mailing List: Leader Tom Callaway
L'obiettivo è quello di realizzare una piattaforma simil-forum che si interfacci con le ML. Questo deve soddisfare gli utenti che amano i forum, ma deve anche accontentare chi invece tende di più ad usare le Mailing List.
Si è parlato molto della terza versione di mailman, che è alla base del progetto, ma anche della preoccupazione di mantenere tutte le liste attuali, in modo da dare la massima continuità. Il progetto è comunque, nonostante la creazione di alcuni mockup, nella prima fase di sviluppo.

* Manutenzione di applicazioni esistenti: Leader Toshio Kuratomi
Si è detto che in questi anni si è lavorato molto su nuove applicazioni per il servizio di Fedora, ma che molti sviluppatori hanno cambiato aria e le applicazioni sono rimasti "abbandonate" a se stesse. L'obiettivo quindi è quello di rilasciare, per gli applicativi più utili, nuovi rilasci e fixare i bug dove è possibile. Inoltre il team vuole trovare nuovi maintainer delle app. Kuratomi farà direttamente da tutor, però pretende chiaramente che i volontari siano realmente interessati e presenti.

Altri progetti minori:
a) Altre apps come games
http://community.dev.fedoraproject.org/tagger è il primo "game" Fedora
b) Statistics++: Leader Ian Weller
Lavorando sul messangin bus l'obiettivo è quello di creare un applicativo che permetta di estrarre dei report a qualsiasi utente abilitato in qualsiasi momento. Si sta valutando l'aspetto legale e della privacy.
c) Analisi statica: Leader David Malcolm
Il tool "gcc-with-cpychecker" dovrebbe evitare gli errori di gcc quando si compilano moduli python; questo sarà portato probabilmente già in F17. In un futuro non immediato si vuole arrivare a rimpiazzare l'attuale gcc con una versione patchata per Fedora.
d) Pacchetti Fedora e Tagger
Oltre alla chiusura di bugs noti si vuole inserire un API di ricerca in Package Kit che dia un risultato diverso dall'attuale repodata.
e) Miglioramento della ricerca di Fedora: Leader Ricky Elrod
Si sta cercando di migliorare la ricerca, ma anche di fornire nel wiki una ricerca semplificata (l'attuale viene definita orribile), con pagine di index e una maggiore usabilità.

Il meeting si chiude alla 20:41.

Per chi volesse, il log completo è disponibile qui:

http://meetbot.fedoraproject.org/fedora-meeting/2012-02-23/fedora-meeting.2012-02-23-18.05.log.html

Staff news

Pagine